Quattro consigli per diventare un capocantiere più efficiente

Quattro Consigli per un Capocantiere Efficiente

Se sei un capocantiere, è vitale tenersi aggiornati e sviluppare continuamente le proprie competenze. Ecco quattro consigli per diventare un capocantiere più efficace nel 2022.

Un capocantiere oggi ha un lavoro più impegnativo che mai. Oltre ad avere una profonda conoscenza del mondo dell’edilizia, i capicantiere moderni devono essere esperti di tecnologia, sapere come gestire più collaboratori e subappaltatori, ed essere in grado di ridurre i costi senza compromettere la qualità. Inoltre, devono conoscere a memoria tutti i workflow dei progetti di costruzione per evitare malintesi e problemi di programmazione. Dai un’occhiata ai nostri quattro consigli per eccellere nel tuo lavoro come capocantiere:

1. CAPOCANTIERE TRADIZIONALE VS CAPOCANTIERE MODERNO – UTILIZZARE UN SOFTWARE SPECIFICO
Tradizionalmente, il capocantiere doveva sapere tutto sulla struttura che si stava costruendo, per garantire che fosse a norma e tutto funzionasse efficacemente dopo il suo completamento. Ora, invece, il ruolo si è trasformato in un “mini ruolo di gestione aziendale”, dove bisogna essere in grado di raccogliere tutti i tipi di dati per catturare lo stato attuale del progetto e condividere le informazioni con il senior management. Sono molto consapevoli della loro responsabilità e si concentrano maggiormente sulla formazione dei team giusti.
A causa di questo cambiamento, molti capicantiere si stanno affidando a software che li supportino nel loro ruolo. Un software specifico per i capicantiere aiuta a mantenere un progetto in carreggiata in modo da sapere a che punto è, permette di comunicare e collaborare con tutte le parti interessate e anche di identificare le opportunità per una maggiore efficienza. Inoltre, consente di:

– Accesso istantaneo a documentazione senza lacune
– Produttività massimizzata da qualsiasi luogo, specialmente mentre si è in cantiere
– La possibilità di comunicare istantaneamente e condividere le informazioni da qualsiasi luogo
– La registrazione dei problemi e/o dei compiti direttamente sul posto con il tag di localizzazione
– La possibilità di dare priorità ai compiti o ai difetti e di assegnarli istantaneamente ai collaboratori del progetto
– Generazione di report personalizzati
 Analisi della produttività del lavoro

I capicantiere moderni hanno anche la pressione di ridurre i costi, assicurare che le loro operazioni siano snelle e aggiornare il senior management sullo stato attuale del progetto: Planradar ti aiuta a fare anche tutto questo.

2. GESTIRE AL MEGLIO IL PROPRIO TEAM
Uno studio condotto dal Project Management Institute (PMI) ha rivelato che una comunicazione inefficace è una delle principali barriere per il successo del progetto:

“135 milioni di dollari sono a rischio per ogni miliardo di dollari spesi in un progetto. Un’ulteriore ricerca sull’importanza delle comunicazioni efficaci scopre che un sorprendente 56% (75 milioni di dollari di quei 135 milioni di dollari) è a rischio a causa di comunicazioni inefficaci.”

Uno dei grandi errori che fanno i manager di tutti i settori è dimenticare che la gestione dei progetti riguarda anche la gestione delle persone. Come responsabile del cantiere, uno dei tuoi ruoli è rimanere coinvolti nei compiti essenziali durante la costruzione ma dimostrando di essere pronti ad ascoltare, a fornire una guida e a delegare. Per questo è necessario sapere come gestire correttamente i membri del team, in modo da evitare di doverli microgestire.
Un software come PlanRadar, ti permette di assegnare istantaneamente qualsiasi compito o difetto a un membro specifico del team, ovunque tu sia. La notifica conterrà tutte le informazioni che il destinatario avrà bisogno di sapere, tra cui:

– La priorità assegnata
– La posizione (su un progetto digitale o un modello BIM)
– Le note e le immagini

Inoltre, assicurati di stabilire una cultura della comunicazione che promuova una discussione aperta e onesta sulle aspettative di ogni parte. Crea un processo di comunicazione efficace all’interno del progetto e incontra spesso i team. Assicurati di sapere come e quando verrai aggiornato, e quali sono le aspettative del personale durante tutto il progetto.

3. I MIGLIORI CAPOCANTIERI PIANIFICANO IN ANTICIPO E SI ASPETTANO SEMPRE L’INASPETTATO
I cantieri sono luoghi imprevedibili, dove cose come il maltempo, condizioni di cantiere non pianificate, carenze di materiale o qualsiasi altra cosa potrebbero ostacolare il vostro progetto. È per questo che una pianificazione avanzata e flessibile è vitale.
Tieni a mente i vari imprevisti quando stabilisci le scadenze e aspettative: più si pianifica in anticipo, meglio si può risolvere gli imprevisti e riassegnare il personale su mansioni diverse, se necessario.
Inoltre, ricordati di guardare ai progetti passati e ai loro errori per imparare da essi, ed evitare di ‘reinventare la ruota’. È sempre utile identificare in anticipo quanti più ostacoli possibili e potenziali problemi. Pensa ai possibili scenari e ai potenziali risultati di un progetto di costruzione e preparati al meglio. Perché più la costruzione è complicata, più è possibile che sorgano problemi.
PlanRadar offre la soluzione perfetta in questo caso, consentendo di documentare in modo rapido e affidabile tutte le decisioni e le azioni intraprese durante un progetto, oltre che garantirti l’accesso a uno storico di tutti i progetti svolti.

4. NON ESITARE A CAMBIARE ROTTA QUANDO LE COSE VANNO MALE
Le pratiche di costruzione tradizionali possono essere costose e inefficienti. In uno studio del 2015 di McKinsey sulla produttività delle costruzioni, è stato riportato che “il 98% dei megaprogetti subisce superamenti dei costi di oltre il 30% mentre il 77% ha almeno un 40% di ritardo“.

Questi dati sono ancora attuali e ci mostrano che dovresti sempre aspettarti che il tuo progetto venga colpito da qualcosa che potrebbe essere fuori dal tuo controllo. Come capocantiere, devi essere in grado di adattarti rapidamente ai problemi e aggiustare la rotta di conseguenza.
Ed è qui che Planradar può essere davvero utile. Questa tecnologia crea un flusso di lavoro continuo mentre abbraccia la trasparenza e la collaborazione in tempo reale. Un ambiente trasparente rende più facile risolvere i problemi velocemente e questo significa essere meglio preparati per gli imprevisti, in modo da anticipare i cambiamenti e adattarsi di conseguenza. Inoltre, l’applicazione ti fornisce una panoramica immediata di tutti i compiti e ti permette di cambiarne le priorità, così i collaboratori del tuo progetto saranno avvisati e potranno reagire di conseguenza.

SII IL MIGLIOR CAPOCANTIERE POSSIBILE
Essere un miglior capocantiere non solo gioverà alla tua squadra e alla sicurezza sul lavoro, ma aiuta a garantire che i tuoi progetti si svolgano in modo efficace e senza intoppi. Non limitarti ad essere in grado di gestire solo le basi quotidiane del tuo lavoro, ma cerca sempre di vedere il quadro generale. Questo ti renderà più abile nel gestire anche i progetti più difficili e migliorerà tutti i siti a cui contribuisci.

Mentre progredisci come site manager nel 2022, usa questi quattro consigli per aiutarti a costruire la tua reputazione e diventare un site manager moderno. Infine, con il giusto software avrai tutti gli strumenti e le tecniche necessarie per eccellere.

Fonte: https://www.planradar.com/gb/5-pieces-advice-modern-site-manager/

Ti potrebbe interessare anche:

Integrazione BIM con IWMS: Soluzione Efficiente

Integrazione BIM con IWMS? La chiave per l’efficienza

Gestione Immobili per Strutture Sanitarie | FMpool

Gestione degli immobili e delle strutture sanitarie: nuove opportunità digitali

BIM: Corretta Gestione Energetica | FMpool

BIM: una corretta gestione energetica come inizio di una manutenzione sostenibile

Dati FM per Obiettivi Energetici e di Sostenibilità

Sfruttare i dati FM per raggiungere gli obiettivi energetici e di sostenibilità

Facility Management Sostenibilità Aziendale

Webinar Planon – Facility Management e sostenibilità aziendale

Edifici Intelligenti: la Soluzione del Futuro | FMpool

Edifici intelligenti, connessi e sostenibili: la soluzione del futuro

Iscriviti alla nostra newsletter