News

Novità e informazioni

construction-engineer-manager-supervising-progress-of-bts-station-and-tablet-with-blueprint-in-hands

Come affrontare le sfide dei capocantieri con la tecnologia

Il ruolo del capocantiere (anche detto Site Manager) è centrale ed essenziale: è il coordinatore e supervisore del cantiere e si assicura che i progetti siano completati in sicurezza, nei tempi e nel budget. Avendo spesso esperienza di lavoro diretto in cantiere e un background commerciale, dà un apporto inestimabile ai team di direzione, di progettazione e di sviluppo.

Figura chiave per un cantiere coordinato 
Il capocantiere è la figura responsabile della messa in opera dei piani di progettazione. Nella pratica significa che, pianificando tutte le fasi del processo di costruzione, si occupa del recupero di materiali, macchinari e collaboratori idonei per trasformare un progetto in realtà, dovendo comunque bilanciare sicurezza, qualità, costi e tempi.
Quindi, il capocantiere assumerà squadre di appaltatori diretti e fornitori terzi e avrà un ruolo nella gestione di queste squadre in loco, assicurandosi che i lavoratori facciano correttamente e in tempo il lavoro assegnatogli. Questo ruolo richiede che i direttori di cantiere assumano una posizione di leadership, dirigendo le squadre verso il completamento del lavoro, ma consentendo autonomia e flessibilità per ottenere il meglio dalle persone e ispirandole ad allinearsi alla visione del progetto.
Oltre a guidare la qualità impiegando le persone migliori per ogni lavoro, il capocantiere deve anche soddisfare le aspettative del cliente senza spendere troppo. Per questo il capocantiere deve progettare e seguire una tabella di marcia per garantire che ogni elemento del progetto vada al suo posto quando necessario, così da evitare i ritardi nelle consegne, non dimenticando però di adattarsi a qualsiasi cambiamento imprevedibile nel progetto o nel programma.
Come abbiamo visto finora, il ruolo complesso del capocantiere porta con sé una grande responsabilità e con essa delle sfide significative, alcune delle quali possono essere notevolmente alleggerite dai software e dalle tecnologie più recenti. Di seguito ne elenchiamo le principali:

1. Supporto ai project managers

I project manager spesso lavorano in diversi siti, gestendo più progetti di costruzione contemporaneamente. Per questo motivo, non possono essere a sempre a disposizione per vedere e documentare ogni parte del progetto, specialmente quando i siti sono situati lontano l’uno dall’altro. Di conseguenza, si affideranno a un capocantiere per mantenere tutto documentato e senza intoppi. Senza i mezzi adatti, può essere particolarmente impegnativo, dovendo mantenere costantemente aggiornati i project managers sullo stato esatto di tutti i progetti e far sì che si sentano sicuri sul corretto andamento del progetto.

2. Una corretta comunicazione

La comunicazione è un'altra area tanto essenziale quanto impegnativa. Il capocantiere ha il compito di prendere la visione del cliente e il progetto dell’architetto per trasformarli in realtà. Interpretare i progetti e incorporarne i cambiamenti non è facile, soprattutto se spesso ci si ritrova a dover affrontare problemi dovuti a una comunicazione discontinua e incompleta, in particolare tra i team fuori sede e quelli in loco.

3. Gestione delle tempistiche

Anche la gestione del tempo è un tema piuttosto cruciale. I progetti di costruzione hanno quasi sempre tempi stretti e un piccolo spostamento di risorse o un ritardo nelle attrezzature può avere un effetto a catena, rallentando altre aree del progetto e influendo sulle date di consegna. Mentre il capocantiere si concentra sulla riduzione al minimo di questi impatti temporali, deve anche segnalare alle parti interessate l'avanzamento della costruzione e i ritardi. Questi compiti amministrativi possono richiedere tempo significativo e una particolare attenzione, che altrimenti sarebbero totalmente dedicati al lavoro quotidiano per mantenere il progetto in carreggiata. Inoltre, con l’avvicinarsi della fine di un progetto, viene stilata una lista per identificare e sistemare qualsiasi difetto che potrebbe essersi verificato durante la costruzione. Questa potrebbe essere una fase molto impegnativa e stressante, in quanto le tempistiche sono solitamente strette lasciando poco margine di movimento.

4. Gestione delle informazioni

Avere dei dati affidabili e aggiornati è cruciale. È compito del capocantiere creare, condividere e gestire le informazioni. Un flusso costante di rapporti su difetti, stati di avanzamento, dati di ispezione e controllo coinvolge il capocantiere e questo deve essere gestito, consolidato e comunicato agli altri membri del team, senza tralasciare nulla. Per tanto, i rapporti cartacei e i fogli di calcolo possono rendere questo compito dispendioso in termini di energie e tempo.

Superare le sfide del cantiere grazie alla tecnologia

La tecnologia sta affrontando rapidamente queste sfide con lo sviluppo di software intuitivi, reti wireless veloci e sistemi sul cloud accessibili da qualsiasi parte del mondo. La comunicazione è una componente chiave di questa nuova tecnologia. Siamo più connessi che mai e questo aiuta a ridurre gli errori di comunicazione tra le parti interessate, oltre a ridurre lo sforzo per passare dati e rapporti tra i team.
L’efficacia di un software per la gestione edile, come PlanRadar, inizia con il progetto stesso. L'intera planimetria di un cantiere può essere caricata e resa accessibile su qualsiasi dispositivo, così che ogni componente del team possa avere la versione più recente e completa del progetto sempre tra le sue mani. Se l'architetto o il project manager ha bisogno di apportare un cambiamento ai piani, la planimetria viene aggiornata e tutti i dati vengono automaticamente trasferiti. In questo modo, il la planimetria funge da base affidabile in ogni momento per tutti i reports del caso.
I difetti possono essere registrati direttamente sulla planimetria digitale, individuando l'esatta posizione del difetto e caricando eventuali immagini, note vocali, dettagli o documenti. I difetti possono essere caricati man mano che vengono trovati, da qualsiasi componente del team autorizzato, creando un elenco dinamico che può essere verificato man mano che il progetto procede anziché lasciarlo alla chiusura del progetto. Una volta che i difetti sono registrati, il capocantiere supervisore può assegnarne la verifica direttamente ai collaboratori più idonei. Non solo i difetti vengono identificati e risolti più velocemente, ma c'è anche una completa traccia di controllo digitale.
Anche gli audit e i reports del cantiere possono essere progettati, programmati e scaricati con PlanRadar, consentendo ai membri del team di condurre i controlli sul loro smartphone e di condividere informazioni in tempo reale sullo stato di qualsiasi attrezzatura, procedura o controllo di sicurezza a tutte le parti interessate. Ora tutti possono essere al corrente di ciò che accade ed essere pronti e reattivi ad ogni evenienza.
Integrando PlanRadar con altri software, i progetti di costruzione possono passare a una piattaforma completamente digitalizzata, consentendo l'accesso remoto a informazioni aggiornate e dando ai direttori di cantiere più tempo da dedicare alla gestione efficiente ed efficace dei loro molteplici siti.

Per risparmiare tempo e gestire al meglio i cantieri, contattaci o inserisci il codice "FMpool" su Planradar per testare gratuitamente la soluzione per 60 giorni!

Fonte: PlanRadar, https://www.planradar.com/meeting-the-challenges-facing-construction-site-managers/

loader